Avignone… città per genovesi

Il previsto nubifragio che dovrebbe funestare tutta la giornata al risveglio delle truppe sembra dare segnali di tregua. Poco prima di partire infatti non piove, e si inneggia già al miracolo.

01_IMG_0141.jpg

02_IMG_9842.jpg

Si cambia così la destinazione di giornata, passando da una molto conservativa gita alle grotte al riparo dalla pioggia ad un decisamente più rischioso giro in città ad Avignone.

Si parte e di buon ora di arriva alla città dei Papi dove si può festeggiare la propria genovesità trovando un parcheggio gratuito con navetta gratuita: il non plus ultra per i bracini corti liguri.

03_IMG_9844.jpg

Purtroppo non si può festeggiare molto… con orribile precisione, appena scesi dalla macchina inizia a piovere.

04_IMG_9843.jpg

04a__TOM7235.jpg

Fortunatamente il vituperio alla volta celeste dura poco: già appena iniziato il giro gli ombrelli iniziano a chiudersi.

05__TOM7237.jpg

La passeggiata mattutina attraverso la città medievale conduce fino al mercato coperto di Les Halles, un vero tempio del cibo, dove l’appetito di Daddy si presenta sotto forma di sbrano senza controllo.

06__TOM7252.jpg

07__TOM7258.jpg

Placati gli stomaci si può proseguire il giro attraverso idilliaci parchi giochi…

08_IMG_0155.jpg

… dove, per la gioia della propria salute, ci si può dilettare in umidi balletti esattamente sopra le fontane.

09__TOM7271.jpg

Si raggiunge il belvedere del punto più alto della città…

10__TOM7274.jpg

… dove, al momento di iniziare la discesa, ci si può dilettare nella più classica foto ricordo da turista becero con tutti i componenti del gruppo…

11__TOM7281.jpg

… tranne Daddy, che rimane in disparte per dimostrare tutta le sua nascente demenza con selfie da depistato mentale.

12_IMG_0175.jpg

Scesi fino al fiume, si decide di attraversarlo per fare una camminata sulla sponda opposta, sfruttando un traghetto gratuito, ennesima commovente dimostrazione che c’è della speranza per il genovese in vacanza all’estero.

Un ultimo sguardo ad Avignone con il suo ponte ed è ora di ritornare verso le macchine.

13__TOM7291

14__TOM7307

Per ritrovare il parcheggio scendono in campo i migliori geografi della compagnia.

15_IMG_0199

Ripartiti in direzione campeggio, si decide di sfruttare le rimanenti ore del pomeriggio a Tarascona…

16__TOM7333

17__TOM7338

… dove le 3 iene si possono finalmente riabbracciare dopo 15 infiniti minuti di separazione.

18__TOM7323

La sera si sta avvicinando e la penuria di cibo a disposizione nelle proprie abitazioni suggerisce di procedere ad un saccheggio di un supermercato prima di tornare alla base.

19_IMG_9855

Compiuto il proprio dovere per evitare l’estinzione del genere umano, si fa ritorno sotto un cielo che non promette bene.

20_IMG_0204

Scaricate le derrate alimentari a destinazione, non resta che abbandonarsi così al cibo…

21_IMG_9859

… ovviamente annaffiando il tutto ed impetroliarsi con l’eletta bibita ufficiale della vacanza in Camargue.

22_IMG_9861

La giornata volge così piuttosto fortunosamente al termine, dedicando le ultime ore ad una ignobile bisca clandestina.

23_IMG_0212

Da: Junas
A: Junas
Km parziali: 183
Km totali: 879
Posti: Avignone
Tarascona
Notte: Camping Les Chênes
Temperatura: min 15 max 20
Meteo: Pioggia, Nuvoloso
Note: Graziati dal tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...