Acqua a Legoland

La colazione di oggi è ancora più dolce (oltre al particolare di diventare tutti diabetici con pancake sommersi da miele): a rendere l’atmosfera vacanziera ancora più gioiosa c’è il fatto di passare tutta la giornata nel parco giochi di Legoland.

01__DSC6116.jpg

Prima di partire c’è il tempo di sgranchirsi un po’ le gambe ai giochi del capeggio per riscaldarsi in vista della giornata.

02__DSC6119.jpg

Anche Tomma decide di seguire l’esempio del figlio, non più memore di avere ormai un età che non gli permette più di fare tutte le minchiate che faceva una volta.

03__DSC6130.jpg

Il risultato non può infatti che essere una lesione in più punti alla colonna vertebrale ed una frattura del bacino.

04__DSC6134.jpg

Sotterrato ancora agonizzante l’inutile inetto nella sabbia dei giochi del campeggio, si può finalmente partire alla volta di Legoland.

05__DSC6142.jpg

Grandi e piccini sono già in estasi appena entrati, e cercano di ambientarsi facendo la conoscenza egli autoctoni.

06_IMG_7128.jpg

07__DSC6152.jpg

Ci vuole davvero poco per capire che praticamente tutto è fatto con i Lego…

08__DSC6160.jpg

… e per la gioia non resta altro che fare un bel triplo carpiato rovesciato nelle plurime vasche di mattoncini sparse un po’ ovunque tra i giochi.

09__DSC6163.jpg

Ovviamente questo sarebbe il giorno in cui sarebbe assolutamente gradita la mancanza di fenomeni atmosferici quale la pioggia ed ovviamente, poco dopo l’entrata al parco, comincia a piovere. Questo per ora non ferma minimamente Tomma, Yobby, Gaia e Daddy che tra l’altro hanno la fortuna di avere a disposizione Legoland con poche persone, dato il meteo non proprio adatto alla situazione.

10_IMG_7136.jpg

11_IMG_7138.jpg

12__DSC6169.jpg

La mattinata scorre frenetica tra le attrazioni, con l’unico intermezzo del pranzo a base di panini dal peso specifico del piombo fuso.

13_IMG_7152.jpg

Ingoiato tutto alla velocità della luce peggio che ad un concorso di mangioni obesi americani, si riparte a spron battuto per cercare di fare più cose possibili. Si passa per le attrazioni tecnologiche dei Ninjago…

14_IMG_7155.jpg

15_IMG_7158.jpg

… dove Gaia si può esibire contro i laser come una novella Catherine Z Jones in Entrapment…

16_IMG_7182.jpg

…passando per passaggi sottomarini…

17__DSC6184.jpg

18__DSC6196.jpg

19__DSC6212.jpg

… e fermarsi a Duplo town con la scusa di divertire Daddy mantre sembra Gaia quella apprezzare di più.

20__DSC6217.jpg

21__DSC6224.jpg

Il ritmo è forsennato e per rendere ancora di più, si passa ad iniezioni regolari di caffeina.

22_IMG_7191.jpg

La pioggia inizia ad essere fastidiosamente battente ed a inzuppare in modo irreversibile tutti gli indumenti dei nostri 4 dementi. Per peggiorare ulteriormente la situazione, Gaia e Tomma decidono di fare un giro su attrazioni adatte a condizioni climatiche un po’ differenti…e non 11 gradi!

23__DSC6227.jpg

Con la scusa di ripararlo dalla pioggia, si insacca Daddy in questo biechissimo modo…

24_IMG_4026.jpg

… solo per il bassissimo fine di godersi in santa pace la bellissima zona di Miniland, paesaggi in miniatura con figure in movimento tutto fatto esclusivamente di Lego.

25__DSC6239.jpg

26__DSC6247.jpg

27_IMG_7230.jpg

Come se Tomma non fosse già in un brodo di giuggiole, si va nell’immenso negozio che ovviamente provoca nel pelato del viaggio degli scompensi cardio-cerebrali.

28_IMG_7234.jpg

Oltre a spendere uno stipendio in gadget, ci si regala un dolce intermezzo che risulterà utile per colorare di color puffo le lingue, far cadere tutti i denti e compromettere in modo definitivo qualunque organo interno del corpo umano.

29_IMG_7236.jpg

30_IMG_7240.jpgPurtroppo la pioggia non molla ed anzi si trasforma in un acquazzone che, visti i nostri eroi ormai bagnati fino alle mutande e prossimi alla broncopolmonite, sancisce la fine della giornata a Legoland tra la tristezza generale.

 

31_IMG_7245.jpg

Non resta quindi che tornare alla base al campeggio per la cena a base di epici wusteroni nordici…

32_IMG_7249.jpg

… e di qualunque alimento (circa 300 kg di derrate alimentari) non si possa imbarcare sul volo del giorno dopo, dato l’estrema riluttanza a gettare alimenti pagati con tanto amore.

33_IMG_7254.jpg

Prima di crollare miseramente a letto, arriva un momento glorioso per Gaia: aprire le 2 bustina di Lego figures della serie speciale introvabile di Harry Potter.

34_IMG_7256.jpg

20 personaggi differenti a disposizione non riescono però ad evitare di regalare una orribile delusione nonché una condizione probabilistica davvero remotissima: essere così sfigati da trovare lo stesso personaggio in entrambe le bustine.

Da: Jelling
A: Jelling
Km parziali: 48
Km totali: 981
Posti: Legoland
Notte: Jelling Family Camping & Cottages
Temperatura: min 11 max 16
Meteo: Pioggia
Note:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...