Rompiballe a 1000

La domenica sembra promettere bene: colazione per immagazzinare energie per le fatiche di giornata (quantomeno un’ottima scusa per ingozzarsi di cibo di buon mattino) e partenza per la Val San Nicolò di Pozza per la partenza dell’itinerario di oggi. Il sole splende e picchia forse troppo forte sulle teste di poveri malcapitati che cercano di difendersi come possono…

01_IMG_3012

All’inizio dell’itinerario a rallegrare ulteriormente l’umore ci sono simpatici animaletti che palesano particolare piacere nel vedere escursionisti in partenza.

02_IMG_2424

Superato lo spavento, si può partire con estremo brio e soprattutto con andatura consona a dei mutilati da mine anti uomo.

03__TOM9164

Come volevasi dimostrare, dopo poche decine di metri, il fisico crolla già.

04__TOM9165

Meglio a questo punto cercare di doparsi il più possibile tramite trasfusioni copiose di caffeina direttamente in vena.

05_IMG_3013

Finalmente si riesce ad avere un buon ritmo e neanche guadi improvvisi riescono a fermare i camminatori della domenica.

06__TOM9172

Poco dopo comincia ad intravvedersi l’agognata meta…

07__TOM9186

… ed una volta raggiunta ci si può immediatamente sbizzarrire con idee geniali per sporcarsi il più possibile di fango.

08__TOM9188

Qui di fronte alle cascate il gruppo si ricompone ma, essendo ora di pranzo, non viene in mente a nessuno di perdersi in convenevoli… gettandosi in modo assolutamente scomposto sul pranzo.

09__TOM9194

Yobby intanto cerca con onore di mantenere alto il livello di alcolismo.

10__TOM9195

Finito il pranzo, arriva il momento dello svago più o meno ignorante: si parte con molestie plurime a carico del tipico animale domestico da portare in giro al guinzaglio…

11__TOM9200

… per proseguire con giochi eroici ma pur sempre molesti per chi si vorrebbe rilassare sul prato di Spider-Daddy…

12__TOM9201

… per concludere con una più tranquilla partita a petanque, durante la quale si sono potuti contare 4 morti ed una decina di feriti per bocce tirate a caso!

13_IMG_3021

Arriva così il momento di ritornare indietro.

14__TOM9233

In discesa in men che non si dica si ritorna alle macchine. C’è ancora metà pomeriggio da sfruttare e si decide di fare tappa al parco giochi di Campitello, per far sfogare il più possibile e stroncare ogni qualsiasi velleità di rompere le scatole dei più piccoli.

15_IMG_3030

Pino intanto prosegue la sua campagna manutentiva del territorio della va di Fassa passando dalla sistemazione dei tombini al rattoppo del manto stradale.

16_IMG_3036

Purtroppo prima di andare a riposare le stanche membra a casa si è obbligati a fare una sosta al supermercato: qui, proprio quando sembrava che Daddy, Simone e Sara si fossero tranquillizzati per la stanchezza, i tre trasformano in mostri fuori controllo, devastando tutte le corsie.

17_IMG_3038

18_IMG_3043

Chiusi nel bagagliaio insieme la spesa, si può tornare con più calma a casa dove le provette cuoche di casa possono cimentarsi nella preparazione della sbobba quotidiana.

19__DSC5374

Ovviamente, con il solito carico di cortesia.

20__DSC5375

I due malavitosi, riusciti a forzare i portelloni posteriori delle auto, possono così cenare e ordire nuovi casini.

21__DSC5377

In giornata qualcuno ha messo in giro la voce che in serata a Soraga si sarebbe stata un imperdibile festival di leccornie: sentendo questa cosa, dopo una cena già decisamente opulenta, Tomma e Pino, due veri bidoni aspiratutto, decidono di fare una sortita insieme a Sara per acquistare ogni ben di dio.

Arrivati in piazza però, si comprende quanto le voci siano state mendaci e più vicine ad un cattivissimo scherzo di dubbio gusto, capace di spezzare i cuori dei due aspiranti ciccioni con il sogno di andare in cura dal dottor Nowzaradan.

22__DSC5379

Colti da infinita tristezza, molto meglio correre subito a casa per affogare il proprio dolore con ettolitri di bombardino, alimento ideale per peggiorare qualunque aspetto della già precaria salute.

23__DSC5381

24__DSC5384

Il tutto ovviamente, abbellito dal casino immondo causato da Daddy e Simo vagamente scatenati…

Da: Soraga
A: Soraga
Km (38) 786
Posti: San Nicolò – Baita Cascate (2000 mslm)
Notte: Mugogn (Soraga)
Temperatura: min 7 max 23
Meteo: Sereno
Note:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...