L’alcol prende il sopravvento

Dopo il mezzo nubifragio della sera precedente, oggi la giornata sembra iniziare nel migliore dei modi con un sole che dovrebbe reggere fino a metà pomeriggio. Ci si prepara quindi ingurgitando calorie a dismisura in modo totalmente immotivato.

01__DSC5287

Si parte e dopo poco si arriva in auto al passo Rolle da dove si attacca con decisione il sentiero che porta alla baita Segantini.

02__TOM8985

A metà strada si arriva al rifugio Capanna Cervino dove, con grande acume e presenza mentale, ci si chiede se per caso non si è sbagliato strada arrivando così in Valdaosta.

03__TOM8989.jpg

Mentre i grandi disquisiscono intelligentemente sulla propria posizione geografica, Daddy entra nel recinto degli animali per procacciarsi il pranzo.

04__TOM8995.jpg

Terminata la caccia e ritrovato il lume della (poca) ragione, si riparte in direzione delle Pale di San Martino.

05__TOM9010.jpg

Daddy, dopo le fatiche della mattanza di conigli, decide di prendersi una meritata pausa di riposo.

06__TOM9011

Con buon passo si arriva a destinazione alla baita Segantini…

07__TOM9013.jpg

… dove si rimane per circa 5 secondi e mezzo. Un’improvvisa pioggia infatti scherza gli eroici escursionisti che, colti da improvvisa idrofobia, decidono di tornare a Capanna Cervino assumendo un assetto da gara per velocizzare al massimo l’operazione.

08_IMG_2908.jpg

Con potenti controsterzi e decise sgommate, si arriva in un attimo e si può azzannare il pranzo al sacco e il suo relativo contenitore di plastica.

09_IMG_2911.jpg

E’ a questo punto che si svela il vero obiettivo di giornata che evidentemente non è quello di raggiungere baita Segantini e godere della meravigliosa vista sulle Pale di San Martino… ma ammazzarsi di dolci locali in un mare di superalcolici.

10_IMG_2915

Il colpo gobbo di giornata è da attribuire ad una geniale Ornella che, dopo aver biecamente distratto gli ingenui Claudio ed Elisa, si avventa sulla loro torta Sacher ingoiandola senza pietà in un solo boccone.

11_IMG_2916.jpg

Dopo pochi attimi ecco arrivare il bramatissimo fiume alcolico sotto forma di 4 meravigliose pinte di calimero e la già precaria sobrietà va completamente a farsi benedire.

12_IMG_2920.jpg

Ormai totalmente fuori controllo, Ornella e Yobby si credono stiliste di un prestigioso atelier di altissima moda e si dileggiano con creazioni per Barbie fatte con materiale di recupero, tra cui carta stagnola usata e fazzoletti usati.

13_IMG_2926.jpg

Terminate tutte le possibili figure di cacca al rifugio, si può tranquillamente fare ritorno alle auto. Prima di tornare a casa è d’obbligo fare una sosta alla riserva faunistica di Paneveggio, dove poter individuare con calma il bestiame adatto al sugo di selvaggina previsto per cena.

14__TOM9036.jpg

A macellazione ultimata, non resta che tornare all’ovile. Daddy, rimasto ingloriosamente indietro nella classifica degli alcolizzati, decide di allestirsi un fior di aperitivo con mezzo litro di birra da ingollare stile lavandino.

15__DSC5290.jpg

Terminata la cena, l’ultima fatica di giornata è quella di trovare un luogo adatto per ammazzarsi di cibo l’indomani, date le previsioni di brutto tempo. (Foto di Daddy!)

16__DSC5295.jpg

Da: Soraga
A: Soraga
Km (70) 662
Posti: Passo Rolle – Baita Segantini (2200 mslm)
Notte: Mugogn (Soraga)
Temperatura: min 13 max 20
Meteo: Variabile
Note:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...