Una Befana letale per i risparmi

Da: Chiang Rai
A: Chiang Mai
Km parziali: 258
Km totali: 1519 (in auto in Thailandia)
Posti: Wat Tham Chiang Dao, Night Bazaar
Notte: Mandala House
Temperatura: min 19 max 24
Meteo: Nuvoloso
Note: Infine viene appestato anche Tomma

Oggi il gruppo si sveglia sempre con lo stesso schema: Tomma cade dal letto immediatamente per incenerire la sveglia procurandosi qualche frattura ossea, Yobby si alza subito dopo per constatare i danni fisici permanenti e Daddy e Gaia fanno ostruzione fingendosi morti a letto. Con 2 badilate sulla schiena si raddrizzano le schiene dei poltroni e si può andare a fare colazione accompagnati dal maitre del ristorante.

01_dsc3675

La colazione di questa mattina è assolutamente fantasiosa, il solo Davide resta sulla classica anguria di gennaio…

02_dsc3691

… ma tutti gli altri danno prova della propria estrema ecletticità alimentare: Yobby prova qualunque tipo dialimento presente, dalle uova al prosciutto al riso saltato, arrivando anche a ruminare l’erba del prato antistante.

03_dsc3681

Gaia invece decide di provare il wurstel con intingoli alternativi.

04_dsc3679

Infine Tomma, cultore del risparmio di tempo, decide di mescolare tutti gli ingredienti della propria colazione insieme nello stesso piatto: dolce, salato, piccante, frutta e persino caffè latte e succo di arancia.

06_dsc3696

Terminato di fare schifo come al solito nei propri pasti, il gruppo parte alla volta dell’ultima destinazione nel Nord della Thailandia, ossia Chiang Mai. La strada scorre tra risaie pittoresche…

07_tom0301

… e cagate pazzesche che ovviamente attirano l’attenzione di quel demente di Tomma.

09_dsc3700

Incredibilmente, dopo poca strada, entrambi gli occupanti dei sedili posteriori si addormentano ignobilmente nella stessa identica posizione.

10_dsc3712 11_dsc3717

Per festeggiare lo svenimento dei due stanca cervelli, Tomma e Yobby festeggiano con un meritato cappuccino!

12_dsc3701

Ripresa la strada, si arriva senza sussulti alla tappa intermedia di oggi, ossia il tempio delle grotte di Chiang Dao.

13_tom0362

Appena scesi dalla macchina parcheggiata, Daddy viene attratto dal porco in preparazione sulla immancabile griglia vicino all’enorme cargo internazionale che ci si ritrova come auto.

14_tom0353

Presto comunque ci si accorge che a queste grotte ci vengono davvero cani e porci!

15_tom0358

Si entra così al tempio nella grotta, che risulta essere profonda 35 metri. Per scrupolo i 4 si portano con se felpe, giacche, piumini e tute da sci per la paura di trovare un’escursione termica eccessiva e congelarsi dal freddo.

16_tom0396

In realtà la temperatura della grotta si avvicina più a quella della Valle della Morte in piena estate,solo con un grado di umidità orrendamente elevato. Risultato finale: Tomma sublima miseramente e tra i tremendi ed irripetibili vituperi.

17_tom0410

Il resto dell’itinerario regala solamente qualche sorpresa negativa, tra cui quella del mancato raggiungimento del centro elefanti di Chiang Dao. Vagamente infastiditi dalla cosa, si prende la direzione di Chiang Mai, ma non prima di fare l’ennesima sosta per fare il pieno, dato che il transatlantico a disposizione beve peggio di Malesani nel suo vigneto. E’ qui che parte la prima tragedia di giornata: Tomma timidamente palesa il desiderio recondito di andare a fare un pochino di pipì, data il leggerissimo bisogno impellente. Il sergente di ferro Yobby tuttavia fa presente a Tomma di “non rompere la minchia e di tenerla fino all’albergo”. Il tutto sarebbe stato sostenibile se le strade di Chiang Mai fossero tutte un grandissimo cantiere e le strade della città tappate di traffico: Tomma piano piano sente che il precedente bisognino si trasforma in una orribile pressione tale da riuscire a produrre diamanti puri nella propria vescica.

18_dsc3721

Tra discorsi sconnessi e bestemmie mai ascoltate finora, Tomma riesce a giungere a conclusione, causando 8 incidenti stradali ed investendo plurimi gruppi di monaci buddhisti, come nella migliore delle tradizioni di Grand Theft Auto 1, occupando tra l’altro l’unico parcheggio a disposizione dell’albergo!

19_dsc3722

Terminate con calma le infinite impellenze fisiologiche, si può uscire per la serata al Night Bazaar di Chiang Mai.

20_tom0430 21_tom0434

Gaia approfitta anche di un momento di distrazione di Tomma e Yobby, intenti a comprare un alimento sanissimo a Daddy…

22_tom0440

… per farsi fare un tatuaggio, spacciato come hennè, ma che in realtà è permanente!

23_tom0442 24_tom0444

Fatti già moltissimi acquisti, meglio gettarsi sul cibo per riprendere le energie che servono per continuare con acquisti compulsivi.

25_tom0445

Anche questa sera non può mancare il piatto “Mango Sticky Rice”, ossia letteralmente Mango con riso dolce appiccicoso.

26_tom0447

La catalessi catartica di Daddy si presenta come un’occasione infinitamente ghiotta per fare spese e prosciugare qualunque soldo a disposizione della famiglia.

27_tom0457

Dopo aver comprato qualunque tipo di stronzata partoribile dallo scibile umano, si ritorna in albergo dove Gaia, premio nobel per la lucidità mentale, accartoccia con sapienza la chiave nella serratura, costringendo tutti ad una nottata di stenti e privazioni.

28_tom0458

Tomma e Yobby, che vorrebbero correre a riposarsi, buttano giù la porta a spallate per riuscire ad accedere alla stanza che risulta essere una piazza d’armi degna di nota.

29_tom0461

Yobby può così rimirare nuovamente tutti i suoi 82 acquisti effettuati minando in modo irreparabile la situazione economica della famiglia, nonché dell’Italia intera.

30_tom0460

Termina così senza neppure accorgersene un’altra giornata e tutti si ritirano nelle proprie magioni a dormire. Resta, come sempre, Tomma a scrivere maree di cagate sul blog, ma armato di una tripletta di latte (cioccolato, anguria e melone giapponese) da bere che faranno tanta compagnia, soprattutto quando devasteranno indelebilmente tutti gli organi interni dell’incommensurabile cazzone avariato.

31_dsc3724

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...