Lo Scarafischio

Da: Montemonaco
A: Montemonaco
Km parziali: 137
Km totali: 1764
Posti: Amandola, Castelluccio
Notte: Baita di Pilato
Temperatura: 17 – 21
Meteo: Parzialmente nuvoloso
Note:

Davide preciso come un orologio svizzero, alle 7 abbraccia mamma Yobby per svegliarla dolcemente e calpesta la faccia di papà Tomma per cercare di sopprimerlo nel modo più doloroso possibile. Ovviamente a colazione il più sveglio è proprio lui ed in un attimo con abile mossa e faccia da chiappe ruba brioche e tazza del latte.

01

02

In men che non si dica il nano malefico si lancia fuori casa per giocare con amico gatto, inseguito da un’otaria con gli occhiali e le infradito più equivoche d’europa.

03

E’ ora di programmare accuratamente il giro mattutino e lo stratega di famiglia si adopera per stilare il piano di battaglia.

04

Si sale in auto e si parte, ma dopo qualche chilometro quel povero demente di Tomma inchioda la macchina, rifiutandosi di ripartire per non contravvenire alla segnaletica stradale.

05

Bastonato violentemente l’inutile autista, si riesce ad arrivare ad Amandola, dove finalmente ci si può rilassare godendosi le comodità del luogo, come la sedia per equilibristi incontinenti.

06

Molto meglio tralasciare le opinabili opere d’arte del luogo e gettarsi sbavando contro il banco di un bar per un solido rinforzino alla colazione. Non sia mai che si deperisca improvvisamente.

07

Il rinforzino, manco a dirlo, ha messo più appetito di prima e senza alcuna vergogna, le quattro discariche a cielo aperto tornano a casa per pranzo.

08

Oggi è l’ultimo giorno nei monti Sibillini e, volendo sfruttare al meglio la giornata, si parte subito in direzione del posto preferito della vacanza: Castelluccio… o meglio… il cibo di Castelluccio! Lungo la strada però si subisce un arresto improvviso per colpa di una transumanza che probabilmente bloccherà la strada per qualche mese, dato il numero e la lentezza delle pecore. Per evitare scempi di bestiame, si impedisce a Yobby di importunare il gregge rinchiudendola nel baule al posto della ruota di scorta.

09

Tomma, noto impaziente, scende dalla macchina per indicare la via alle bestie indecise, pestandole sadicamente nel caso ce ne fosse bisogno.

10

Si arriva a Castelluccio ed inaspettatamente Tomma, invece di buttarsi a pesce morto di fame sul cibo, cerca il punto ideale per fotografare il paese. Peccato solo non aver fatto i conti con la fama di Castelluccio, ovvero quella di avere una merdosissima nuvola di Fantozzi che fa ombra solo sul paese, mentre in tutto il resto dell’universo c’è il sole. Tomma ci rimane male e versa lacrime amare…

11

Chi veramente non ha tregua nel trangugiare schifezze è la iena Davide che si getta su di un pacco di patatine.

12

Gaia, che teneramente aiutava il fratellino reggendogli il sacchetto, fa l’errore di assaggiare una patatina ed il perfido e sempre più famelico Davide la fa allontanare in modo non proprio pacifico.

13

Arriva il momento della “merendina” e soprattutto il momento per Yobby di scoprire che cavolo sia il panino con lo “Scarafischio”.

14

Alla fine il fantomatico Scarafischio si rivela un tipo di salsiccia… e molto succulenta, tanto da scatenare l’ennesima sfida fratricida.

15

Prima di salutare del tutto Castelluccio, non si può rifiutare a Davide un’ultima visitina al ranch della piana dove, come un povero invasato fuori di melone, si adopera ad accarezzare tutti gli animali presenti… cavalli, pony, cani, asini, muli, capre… e persino Gaia.

16

Questo pare essere finalmente il momento buono per abbandonare Davide e scappare veloci, ma il nanetto con abile mossa, riesce a districarsi in una savana di campi coltivati e balle di fieno e raggiungere i maledetti parenti traditori.

17

18

Il ritorno regala un nebbione clamoroso nei pressi del passo di forca di Presta, ma Tomma, dall’alto della sua infinita saggezza, decide di affrontare il fenomeno meteo indossando gli occhiali da sole e guidando come Bocelli.

19

Ancora una volta non si sa come, ma si raggiunge la destinazione, dove in men che non si dice si prepara un banchetto per obesi in astinenza.

20

Davide si adegua ancora una volta all’alto livello di galateo richiesto dal vernissage serale.

21

Resta solo da concludere i preparativi per la partenza di domani e per Davide arriva il momento di salutare l’amico gatto… e testare all’occorrenza se, dopo averlo messo all’ingrasso per tutti i giorni, ora sia davvero pronto per una bella fricassea.

22

Sia avvisano i parenti per telefono e via… si è pronti per la nanna.

23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...