Ascensione ed ingozzo!

Da: Porto Recanati
A: Porto Recanati
Km parziali: 105
Km totali: 999
Posti: Loreto, Offagna
Notte: Appartamenti Bianchi
Temperatura: 29 – 35
Meteo: Sereno
Note:

Ore 8.00, nel silenzio ronfeggiante dell’appartamento la sveglia è data all’improvviso un tonfo abominevole. E’ Sara, che girandosi nel sonno piomba sul pavimento, spantegando le sue giovani e tenere ossicine sul duro gres porcellanato.

01

Nonostante tutto, Sara sopravvive alla caduta e si può fare colazione senza bisogno di interventi di paramendici. Dato il caldo epocale ella mattinata, con una programmazione a dir poco geniale, si decida dei andare a prendere fresco in alcuni ridenti nuclei cittadini, possibilmente quelli non dotati di ombra alcuna. Il primo è il centro religioso di Loreto, naturalmente suggerito dalla cristianità di Tomma. Ad accogliere il gruppo di miscredenti si mobilita addirittura il Real Suore United, rappresentativa calcistica di non proprio giovani suore sovrappeso.

02

Qui a Loreto il gruppo si separa in base ai propri interessi. I Panetta e Gaia, colpiti duramente da una insolazione, credono di essere in periodo natalizio e cantando Jingle Bells, vanno a vedere il presepe meccanizzato.

Tomma invece si fa cogliere in pieno dall’ascesi religiosa. Prima trova l’icona a lui più congeniale in questa miriade di immagini sacre in vendita in saldo…

03

… proseguendo poi perdendo il lume della ragione ed inserendosi in qualunque gruppo si fanatici…

04

… per concludere infine credendo di essere pronto di meritarsi il titolo di papa.

05

Yobby e Davide invece, assolutamente pervasi dallo spirito di sacralità presente in zona, decidono di ammazzarsi di porchetta.

06

Comprendendo che è l’ora di portare via Tomma prima che venga pubblicamente fucilato in piazza per incontrollabile blasfemia, il gruppo carica in macchina il povero mentecatto e si trasferisce ad Offagna.

07

Il paese si dimostra immediatamente molto diverso da Loreto, dimostrando di valorizzare simboli leggermente meno ascetici.

08

09

Scatta l’ora di pranzare e Pino, con un leggero languorino, parte alla velocità della luce, seminando i propri familiare che non riusciranno così a mangiare.

10

Oggi, eccezionalmente, per il parcheggio a disco orario si realizza una insperabile doppietta!!

foto

Nonostante Pino riesca a saziarsi a volontà, viene duramente colpito dalla notizia della totale mancanza di caffè.

11

Il pomeriggio scorre invece veloce nella spiaggia davanti a casa, dove Davide decide di testare a fondo la tenuta del proprio pannolino!

12

Si avvicina finalmente l’ora della prenotazione della famosissima “Cipolla d’oro” e, nonostante si dovrà affrontare uno dei più commoventi buffet del sistema solare, qualcuno decide di farsi un antipastino in casa, per poter morire meglio di cibo.

13

14

Il gruppo di affamati cronici arriva finalmente al ristorante, dove davvero nel buffet si presentano pietanze di ogni tipo da prendere in quantità industriali… naturalmente ci si getta sul cibo come locuste a digiuno da settimane!

15

Il banchetto reale è pronto e si da via alle danze… al grido di “ne resterà soltanto uno”!

16

Neanche a dirlo, l’ultimo che depone le armi e Tomma, che resta l’ultimo presente al tavolo, mangiando come se per lui non ci fosse un domani, incitato anche dai camerieri che con ogni probabilità lo vorrebbero veder schiattare dal troppo cibo.

17

Dopo aver affrontato un intenso dialogo con gli animali del luogo che vorrebbero cavare gli occhi agli avventori del ristorante…

18

… resta solo un pochino di tempo per sollecitare un bel conato di vomito con attività ludiche completamente fuori luogo.

19

20

Manco a dirlo, il ritorno a casa è condito da una cristianità decisamente alternativa rispetto al clima trovato a Loreto… tutto per colpa di un blocco del traffico del centro del paese e per la quantità orribile di spacca palle presente in giro.

La giornata volge al termine… non resta che prendere un gelato ai più piccoli ed ai due viziati spaccaminchia, non ancora domi dalla quantità di cibo ingurgitata!

21

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...