Ottimismo immotivato

Da: Canazei
A: Canazei
Km parziali: 205
Km totali: 733
Posti: Passo Pordoi (2239)
Passo Falzarego (2105)
Cortina
Diga del Vajont
Passo Staulanza (1773)
Passo Fedaia (2067)
Tempo: Pioggia, pioggia, pioggia
Note: Risacca nella scarpa di Tomma

Le previsioni per oggi 11 giugno parlavano chiaro: pioggia per tutta la giornata. Tuttavia al risveglio Tomma e Yobby vedono fuori dalla finestra che non piove e si animano immediatamente di un ottimismo che si rivelerà assolutamente immotivato… come al solito!!!

La colazione è fatta con la solita consumazione del barattolo formato famiglia da 0.500 kg…

Una volta ingurgitati gli ultimi fermenti lattici, si è già pronti per partire, certi che la giornata potrà riservare delle piacevoli soddisfazioni metereologiche per godersi così il sole di montagna…

… 100 metri dopo la partenza, infatti, comincia a piovere inesorabilmente.

Sul passo Pordoi è già chiaro quale sarà l’andazzo della giornata…

E sul Falzarego il gelo è stabilmente entrato nelle ossa, tanto da parcheggiare desolatamente la moto

E godersi un bel beverone caldo, cercaqndo magari di sciogliere i muscoli facciali, rimasti palesemente un po’ rigidi!

Si arriva a Cortina ed il diluvio non accenna a smettere, tanto da impedire la visita del paese. In compenso, per allietare ulteriormente la giornata, cede di schianto l’impermeabilità della scarpa sinistra di Tomma, trasformando il proprio interno in una meravigliosa piscina con onde naturali.

Tomma appare apprezzare particolarmente fin da subito, commentando al suo solito modo.

Finalmente si arriva alla diga del Vajont!

Anche se il tempo regala gli unici 5 minuti di non pioggia della giornata, la fame orrenda porta a raggiungere un bar di Longarone per addentare la prima cosa che capita per le mani, rischiando così di addentare il povero giovane ignaro barista, che si rivelerà un motociclista (e con la ex vagamente stronza e zoccola)!

Ormai la giornata è segnata e dopo il rifocillamento (ed aver ucciso una marea di maiali al mitico Hambo)

si comincia a tornare verso Canazei, ormai consci che la giornata è andata (a fan….)!

Anche gli ultimi chilometri sono sotto l’acqua, ma per fortuna si ha un incontro che ha del miracoloso e che fa gridare al “Carramba che sorpresa!” Yobby rinverdisce così i vecchi ed indimenticati fasti norvegesi!

L’ultimo sforzo della giornata è il passo Fedaia, anch’esso sotto la pioggia battente e sotto le improperie  di Tomma… battenti anch’esse!

Non resta altro che raggiungere Canazei, fare la spesa e correre a casa a scorticarsi la pelle con una doccia ustionante. Almeno per Tomma finirà tutta l’acqua calda…

Non resta altro che godersi la partita pre-cena con una bella birrozza locale!

Una veloce spadellata e la cena è pronta

Anche se non può assolutamente l’alimento base del ritiro di preparazione in Trentino

E questa volta, anche Tomma riesce a conquistarne una meritata anche se piccola fettina!

La giornata finisce così tra uno strudel ed un bombardino, guardando l’ultima partita della sera, mentre fuori piove sempre forte. Per domani sembra promettere davvero bene…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...