Ibernazione in Lapponia

Da: Rovaniemi (lat.66.50°N)
A: Inari (lat.68.91°N)
Km parziali: 391
Km totali: 2384
Tempo: Coperto – Pioggia
Temperatura: 12-4°C
Condizioni LostBikers: Buone
Condizioni Moto: Ottime

La sveglia suona di buon ora ed i Lostbikers si destano già consapeli della propria missione che devono espletare una volta raggiunta la sala della colazione a buffet dell’albergo.

I due razziatori si presentano più agguerriti che mai: in men che non si dica dai tavoli sparisce tutto il pane, salumi e formaggio diminuiscono a vista d’occhio ma senza che nessuno si accorga di nulla… ormai navigati e agili come arsenio lupin, Smiling76 e Tomma7 si riempiono con ingordigia lo zaino per i futuri parti odierni.

Anche il ritorno in stanza è all’insegna dell’efficienza: bastano pochi click e anche l’hotel per la notte è prenotato.

E’ l’ora di partire e quando i LostBikers salgono sulle moto, la temperatura non è molto clemente… 12 gradi nonostante un pallido sole, che come scopriranno da lì a breve, durerà molto ma molto poco! La partenza è decisa: come rapaci corridori da motoGP, si avventano sulle manopole e danno gas per cominciare a macinare km… ma la rincorsa alla testa della corsa finisce dopo pochi centimetri di gara: i due cretini si sono entrambi dimenticati di togliere il blocca disco, rischiando di finire per terra!

 Si riparte subito: questa mattina devono incontrare una persona molto particolare che vive da queste parti… ed alla fine, dopo tanta ricerca un po’ di qua ed un po’ di la del circolo polare artico

03072009-DSC_0014

03072009-DSC_0016

Finalmente c’è l’incontro con il vecchio, amato, barbuto (e ciccione) Babbo Natale

03072009-DSC_0247

Incontrarlo a luglio è stato davvero molto strano, anche se il freddo comunque aiutava un po’ a ricostruire l’ambientazione originale, ma a dire il vero c’è stata una grande differenza rispetto al solito: solitamente Babbo Natale porta i regali… questa volta i regali glieli abbiamo fatti noi! Un carretto da più di 60 euro!

Dopo essere stati meritatamente spennati da Babbo Bastardo, i LostBikers partono ancora una volta in direzione Nord: l’obiettivo di oggi è raggiungere Inari nel Nord della Lapponia finlandese. Ma i due sono partirti ottimisti ed anche il tempo non li aiuta oscurando il poco solo che c’è, in men che non si dica motociclisti si cominciano a congelare. Passano i chilometri e non si contano le soste per aumentare gli stati di indumenti indossati, facendo assomigliare sempre di più Smiling76 e Tomma7 a omini della Michelin seduti sulle moto. Ma ormai è tardi ed il freddo ha già preso la testa…

03072009-DSC_0071

03072009-DSC_0075

Sulla strada lappone i due disquisiscono sulla leggenda urbana della presenza di animali fantastici di queste zone: alci e renne sembrano non esistere se non nei racconti di altri… ma dove sono queste bellissime specie? Eccole!

03072009-DSC_0088

La renna, alla vista dei minacciosi fotografi, prende la fuga ed i LostBikers partono alla rincorsa della bestia, abbandonando moto e tutti i loro averi in mezzo alla strada. Parte Smiling76 in testa che sembra guadagnare terreno, seguito da Tomma7, attardato ai box per il cambio obiettivo, che per recuperare rischia di rompersi una caviglia, ma il dovere chiama e finalmente riescono nel loro intento

03072009-DSC_0092

A questo punto prosegue il viaggio e la velocità di crociera torna quella adottata in svezia: sempre e comunque 40 km/h sopra il limite! Se ci devono ritirare la patente… almeno che ne valga la pena!!

Il pranzo luculliano come al solito si consuma in una cornice di opulenza e regalità…

03072009-DSC_0123

… per poi ripartire nuovamente a ritmi indiavolati per raggiungere prima possibile la metà del viaggio di oggi per trovare finalmente una stanza calda, dato che la temperatura continua a scendere. L’andatura folle però non ha impedito di effettuare nuovamente interessanti avvistamenti

03072009-DSC_0182

e fare nuovi safari fotografici… con un pensierino alla caccia alla cena!

03072009-DSC_0099

Si torna alle moto nuovamente abbandonate a se stesse sulla strada (con tanto di chiavi attaccate sul quadro) e quando si ritorna alla guida, ci si rende conto che i distributori diventano sempre più radi. Entrano entrambi in riserva di benzina, ma quando ormai tutto sembrava perduto, si è materializzato un distributore dal nulla… con il prezzo della benzina più alto di tutta europa!

 I cappuccini per scaldarsi si sprecano, la temperatura scende fino a valori decisamente poco piacevoli per fare centinaia di km in moto

03072009-DSC_0084

Ma i LostBikers non si perdono d’animo e, nonostante la pioggia che è cominciata a scendere, si mantengono caldi ed in allenamento!

03072009-DSC_0201

La fine della tappa è però ormai arrivata e a dirla tutta ai due ormai ibernati LostBikers non è che dispiaccia poi molto! Ma, dopo aver preso possesso della propria stanza in albergo, manca ancora da fare un giretto per Inari che alla fine si rivela essere tre case in croce. Ed è a questo punto che scatta l’embolo di Tomma7: memore di fantastiche imprese fuoristrada con il Transalp, trascina Smiling76 su uno sterrato di 10 km per andare a vedere il panorama del grande lago Inari.

03072009-DSC_0221

Ma alla fine Smiling76 se la cava egregiamente e si conquista una cena, finalmente dopo giorni di stenti, come dio comanda!

03072009-DSC_0244

Lo stomaco è pieno ed il dovere di organizzare tutto per i prossimi giorni di viaggio chiama… e magari si cerca anche di andare a dormire ad un orario decente… ormai è l’ora di ritirarsi in stanza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...