Si parte per il ritiro!

Da: Genova
A: Canazei
Km parziali: 501
Km totali: 501
Posti: Lago d’Iseo
Lago di Molveno
Passo della Mendola (1363)
Passo Costalunga (1752)
po: Foschia, pioggia
Note: Fisico umidiccio al punto giusto

Il tempo corre veloce e mancano meno di 2 mesi alla partenza per gli Stati Uniti. La forma fisica rischia di non essere all’altezza della situazione, così si decide di fare 2 duri ritiri differenziati:

  • Gaia andrà a temprare il proprio animo avventuriero a Voltaggio con il gruppo di malati mentali di GE54
  • Tomma e Yobby invece cercheranno di rilassare i loro (pochi) neuroni con una settimana motociclistica nelle Dolomiti. E poi, viste le previsioni,  perchè rinunciare a prendersi bulaccate di acqua anche quest’anno?

Certo una preparazione appropriata è già un’attività molto impegnativa, ma perchè non renderla ancora più interessante con un bel virus di provenienza sconosciuta? E’ così che Tomma si impegna a passare tutta la settimana precedente il ritiro a casa sotto antibiotici. Ma nulla può fermare i mentacatti dal godersi 7 giorni di maltempo nelle dolomiti…

La partenza per Tomma e Yobby è a dir poco difficoltosa: sveglia presto, ultimi preparativi, trasferimento a Pegli, ritorno a Sestri per il navigatore dimenticato, di nuovo a Pegli, abbandono Gaia e finalmente… si parte!
I primi 300 km di autostrada vengono fagocitati con la solità fame di chilometri e soprattutto di taralli: alla sosta, l’autogrill viene completamente depredato del preziosissimo alimento.
Solo la natura si frappone tra il TDM e le tappe di giornata: orde di schifosissimi moscerini si spiaccicano nel tentativo di oscurare la vista di Tomma!

Nonostante tutto, Tomma e Yobby riescono a raggiungere il lago di Idro per poi finalmente pranzare in una desolata area di sosta.

Risaliti in sella, si raggiunge il lago di Molveno, stupendosi del tempo che per fortuna regge. Detto, fatto! Subito dopo questo infausto pensiero, consuete secchiate di acqua di riversano sui motociclisti che ne giovano per tutti i restanti 130 km, ringraziando chi di dovere per questo!

Umidi al punto giusto si arriva a Canazei e fare così una spesa preventiva per non morire di stenti e privazioni già la prima notte. Colti dalla solita demenza alimentare, Tomma e Yobby riempono sacchetti e sacchetti di speck, puzzone, strozzapreti e spatzle, ignorando completamente altri generi primari.
Una volta impossessatosi dell’appartamento i due rinsaviscono, obbligandosi a tornare una seconda volta al supermercato per acquistare quantomeno la carta igienica…

E così che finalmente può cominciare la serata calcistica di Tomma in preda al delirio degli europei e per Yobby godersi il meritato riposo e il meritato speck!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...