Caldo nordico inaspettato

Dopo giorni di tremendo clima africano durante i quali ci si è sciolti come un formaggio raclette sulla piastra, l’idea di partire e passare 2 settimane qualche migliaio di km più a nord in Scandinavia è a dir poco commovente. Il gruppo infatti è motivatissimo ed alle 5.30 è già sveglio (o quasi) e pronto per la partenza.

01_IMG_6677.jpg

Si attraversa in modo deciso la ridente pianura Padana che regala, oltre a tonnellate di insetti spiaccicati sul vetro della macchina, anche un bel tramonto, preludio ad un’ulteriore giornata da forno.

02_IMG_3686.jpg

Il gruppo vacanze danesi spinge deciso sull’acceleratore e niente e nessuno può fermare il delirio di Tomma alla guida, che non permette a nessuno la classica sosta in autogrill, nemmeno per una minzionatina piccola piccola: colazione al volo in macchina e via!

03_IMG_3691.jpg

Così, in netto anticipo rispetto il previsto, si arriva al parcheggio di Orio al Serio, dove si possono scaricare i bagagli e gli ospiti indesiderati a bordo.

04_IMG_6679.jpg

I 4 mentecatti raggiungono l’aeroporto felici e con la solita carica di (pochi) neuroni imbruttiti dalla demenza galoppante.

05_IMG_6681.jpg

06_IMG_6685.jpg

07_IMG_6688.jpg

In aeroporto lo smisurato desiderio di brioche e cappuccino portano Tomma ad imbarcare i bagagli per un volo per Timbouctou e cercare di superare i controlli di polizia con un aspetto talmente inquietante dall’imporre un controllo per l’uso di stupefacenti. Constatato che non è tossicodipendenza ma semplice ed incurabile idiozia, permettono a Tomma di passare i controlli per andarsi finalmente ad abbandonare al diabete.

08_IMG_6692.jpg

Terminata la seconda colazione, l’attesa per il volo diventa spasmodica…

09_IMG_6707.jpg

… fino ad apprendere tra il vituperio comune che il volo è in ritardo.

10_IMG_6717.jpg

Ingannare il tempo evitando la noia purtroppo aiuta il disastro alimentare.

11_IMG_6714.jpg

Tra una blasfemia e l’altra arriva il momento di imbarcarsi con un ritardo di un’ora.

12_IMG_6719.jpg

13_IMG_3719.jpg

Nel volo non mancano di certo le occasioni per spappolarsi il fegato anche in alta quota.

14_IMG_6726.jpg

L’arrivo all’aeroporto di Copenhagen nel primo pomeriggio regala una gradevole sorpresa: il fatto di aver progettato con il culo l’aerostazione implica infatti di percorrere l’equivalente di una maratona olimpica per recuperare i bagagli e la macchina a noleggio.

15_IMG_6735.jpg

Tomma, Yobby, Gaia e Daddy accumulano altro ritardo sulla tabella di marcia, ma alla fine riescono ad impossessarsi della propria macchina per l’avventura on the road danese.

16_IMG_3744.jpg

Dopo aver compattato i propri bagagli a mazzate evitando di abbandonare valigie qua e la, finalmente ci si mette in marcia…

Pronti, via… coda.

17_IMG_3747.jpg

In più, le speranze di fresco vengono immediatamente distrutte: anche qui in Danimarca c’è una temperatura orribile di 32°C. Il caldo da chiaramente alla testa, portando ad acquisti compulsivi in autogrill.

18_IMG_6746.jpg

La strada comunque scorre veloce e l’ultimo intoppo risulta l’attraversamento di un ponte a pagamento con una tariffa tale da costringere Tomma, da buon genovese, a scambiare un rene (tanto ormai compromesso) al posto dei soldi.

19_IMG_6752.jpg

Si raggiunge l’hotel ad Odense e, dopo parecchi giri a vuoto, si constata una ostica difficoltà a trovare parcheggio. Mentre Tomma e Gaia scaricano ile valigie, è Yobby ad essere colta da embolo e prendere in mano la situazione, piazzando il veicolo in un posto impossibile, facendosi largo con la prepotenza dei paraurti da buona italiana.

20_IMG_6755.jpg

La stanza è conquistata!

21_IMG_6754.jpg

Visto il ritardo totale di circa un’ora e mezza, dopo una rilassante sosta di 2 minuti e mezzo, si parte per il giro in città.

22__TOM9481.jpg

23__TOM9492.jpg

24__TOM9505.jpg

25__TOM9522.jpg

26__TOM9531.jpg

Il giro per Odense dimostra che i danesi hanno uno strano concetto di costruzioni perfettamente dritte.

27__TOM9532.jpg

L’ora di cena arriva presto e si può lasciare il piccolo Daddy libero di procacciare la cena per tutti.

28__TOM9543.jpg

E così, con un caldo bestia ma tuttavia sopportabile, finisce la prima giornata facendo ritorno alla propria stanza, non prima di qualche altro saggio di alta demenza.

29__TOM9557.jpg

30__TOM9560.jpg

Da: Genova
A: Odense
Km parziali: 166
Km totali: 166
Posti: Odense
Notte: Hotel Domir Odense
Temperatura: min 27 max 32
Meteo: Sereno
Note: Caldo bestia ma poca umidità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...